• Alkam | Innovative Labeling Solutions

Packaging nella Cosmesi: i Trend per il 2021

Aggiornato il: ott 21


Il settore cosmesi in Italia rappresenta il 13% del consumo europeo secondo il Cosmetics Europe Activity Annual Reports, la nostra richiesta di questi tipi di prodotti è inferiore solo a quella della Germania, della Francia e dell'Inghilterra.

Di questo consumo il 75% riguarda prodotti femminili, il restante 25% maschili.


I canali di vendita sono molteplici e soprattutto molto affermati, questo ad indicare proprio come il business dei cosmetici in Italia sia molto sviluppato: tramite corrispondenza, in erboristeria, e-commerce, profumeria, centri estetici, a domicilio, in farmacia o con la grande distribuzione, non esiste persona italiana che non abbia acquistato prodotti da questi tipi di attività.

I giovanissimi lo fanno per essere sempre aggiornati in termini di moda, le donne per il benessere psicofisico, ogni fascia di età ha delle esigenze che questi prodotti vanno a compensare.


Ma quanto sono consapevoli i consumatori in tema di sostenibilità? Sempre più consumatori, imprese e la società tutta necessitano di nuovi approcci al consumo per ridurre l'impatto ambientale.

Ecco che il packaging diventa un elemento fondamentale in questo percorso verso la sostenibilità, per via del suo uso massivo ed indispensabile.

Per questo le aziende più smart stanno adottando man mano cambiamenti nel proprio packaging al fine di renderlo green. In questo processo tuttavia spesso le etichette o i materiali sono un ostacolo alla possibilità di essere 100% green nel pack.


Se vuoi sapere "Come rendere il tuo packaging 100% Ecosostenibile", abbiamo scritto una Guida per approfondire il tema, per comodità te la lascio qui.


Il packaging, nello specifico nel mondo della cosmesi, può essere articolato, è formato infatti da:

  • Packaging Primario, la funzione principale è quella di contenere il prodotto e disporre del meccanismo per poterlo usare.

  • Sovrapackaging, che è la confezione del packaging primario, ovvero del prodotto stesso. Ha una funzione comunicativa, tramite etichettatura mirata e autoadesive, protettiva e di stoccaggio.

  • Shopping Bag, utile ai fini del trasporto.

Per poter essere efficace e utile a fini commerciali, il packaging deve obbligatoriamente avere certe caratteristiche:

  • Prestazionali e operative, sarà difficilmente commercializzabile da un responsabile marketing un prodotto mal conservato o con indicazioni d'uso poco chiare.

  • Dal punto di vista prettamente strategico e di marketing, deve avere un nome persuasivo, identificativo e evocativo. Da un punto di vista invece più vincolato alle autorità legali, il packaging deve avere, sempre in concomitanza delle etichette autoadesive, informazioni e prescrizioni sull'uso.

Il trend che seguirà quindi il packaging in ambito cosmesi per il 2021 sarà incentrato sui requisiti ambientali: questo è possibile cambiando completamente approccio e considerando il packaging come sistema che comprende: prodotto, attori e contesto territoriale.

Alla luce di quanto affermato fino ad ora, quali devono essere le caratteristiche per un Packaging di Eco-Design?


Innanzitutto deve essere funzionale: per quanto riguarda i pesi e i volumi, il Sovrapackaging deve ridurre gli sprechi in fase di trasporto e, allo stesso tempo, mantenere intatto per il maggior tempo possibile il prodotto all'interno.


Dal punto di vista dei materiali utilizzati, dove non è possibile optare per la monomatericità, serve fare in modo che i materiali che lo compongono siano compatibili in fase di riciclaggio, evitando quindi l'utilizzo di inchiostri che potrebbero compromettere questo fondamentale fattore.


Qualora non fosse possibile utilizzare materiali dello stesso composto, bisogna fare in modo che i vari materiali che compongono il prodotto siano facilmente scomponibili e riciclabili separatamente.


Un altro elemento che può veramente fare la differenza in termini di marketing è progettare il "Fine Vita" di una confezione: per spiegare questo punto prendo in considerazione la famosa catena Ecologic Cosmetics: i designers dell'azienda hanno progettato una confezione che, una volta terminato il cosmetico, può essere riutilizzata come arredo per il bagno.


Il packaging deve prendere in considerazione l'aspetto di comunicazione: essa può essere anche flessibile, quindi non creata ad hoc per ogni singolo prodotto ma adattabile a più prodotti, racchiusi da un comune messaggio di fondo.


Imprescindibili sono le informazioni che devono essere contenute obbligatoriamente nella scatola del prodotto, e devono essere chiare e intuitive anche se stiamo parlando di prodotti complessi.


La sostenibilità ambientale, sociale ed economica deve essere comunicata ai clienti, in un periodo che come abbiamo visto registra un aumento dell'interesse del consumatore medio verso il rispetto delle norme ambientali; un principio comunicativo che quindi potremmo definire di trasparenza.

Riassumendo quando detto fin ora, non esiste un algoritmo preciso per individuare quello che sarà il trend per il 2021 nella cosmesi, quelli che abbiamo definito sono però le idee, i principi e i valori che stanno diventando sempre più importanti e che i consumatori si aspettano di vedere nei prodotti che acquistano.


Un mercato, un'area marketing o chiunque abbia questo delicato compito in azienda, non può più credere che i principi di rispetto ambientale siano secondari rispetto alla comunicazione persuasiva/sensoriale e efficienza.


Bisogna pensare ad un prodotto che racchiuda tutti questi elementi e li valorizzi allo stesso modo, dove per prodotto non è più inteso il singolo oggetto commercializzato, ma anche il packaging e tutto ciò che orbita attorno ad esso, come parte di un unico grande ecosistema.




ALKAM Srl

AZIENDA CERTIFICATA

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL:

DOVE OPERIAMO:

Cerca i nostri prodotti certificati FSC

®

+39 039 668470

Via Libero Grassi 18 

CAP 20876 Ornago (MB)

​© 2020 by Alkam Srl - Via Libero Grassi 18 | CAP 20876 Ornago (MB)  | P.Iva 03503730966 | Codice SDI KGVVJ2H | Privacy Policy